Top Panel

Servizi Beni Culturali

Roma - Terme di Diocleziano (Museo Nazionale Romano)

Roma - Terme di Diocleziano (Museo Nazionale Romano) 

?

Le Terme di Diocleziano sono uno dei siti pi? rappresentativi della storia millenaria di Roma, un complesso monumentale unico al mondo per le sue dimensioni e per l'eccezionale stato di conservazione.  Erette alla fine del III secolo d.C. con un chiaro intento propagandistico e celebrativo in un'epoca in cui la capitale dell'impero non era pi? soltanto Roma, sono il pi? grande stabilimento termale mai costruito in et? romana, con un'estensione di oltre 13 ettari e una capienza di 3000 persone.   A partire dal 1560 la costruzione della basilica michelangiolesca di Santa Maria degli Angeli e dell'annessa Certosa all'interno dell'area termale ne ha profondamente modificato la fisionomia, garantendo nello stesso tempo la conservazione degli ambienti che costituivano il cuore dell'impianto (frigidarium, tepidarium, calidarium).

Sede originaria del Museo Nazionale Romano fin dalla sua istituzione nel 1889, le Terme e la Certosa sono oggetto di un processo di restauro tuttora in corso, che finora ha portato all'apertura di una parte soltanto del complesso monumentale (la Grande Aula X) e di due sezioni espositive, quella dedicata alla comunicazione scritta nel mondo romano, che vanta una delle collezioni epigrafiche pi? importanti e ricche al mondo, e la sezione di Protostoria dei popoli latini, sulle pi? antiche culture laziali. 

Il museo si trova a pochi passi dalla stazione Termini. Ad accogliere il visitatore il Giardino dei Cinquecento, con pergolato e fontana centrale, necessario filtro tra l'affollatissima piazza dei Cinquecento e l'ingresso al museo. Numerosi reperti, tra statue, sarcofagi ed epigrafi, affollano, pi? che abbellire, il giardino:  guardandosi attorno si riesce da subito a percepire la principale vocazione di questo museo, destinazione finale di tutti i reperti che a migliaia, ogni anno, riaffiorano dagli scavi nel Comune di Roma e nei territori limitrofi.

Oltre seicentomila reperti sono infatti stipati nell'intero complesso, rendendo difficili il prosieguo dei lavori di restauro e l'apertura di nuove sezioni espositive. A questo si aggiunga anche che alcuni ambienti sono destinati ad ospitare l'Associazione Nazionale Garibaldina e che anche l'Universit? Roma3 ha qui una delle sue sedi, per rendere l'idea di quanto possa essere complicato il processo di unificazione e riapertura per una chiara lettura del complesso.

Il Museo negli ultimi anni ha assunto un nuovo aspetto sotto la direzione di Rosanna Friggeri, prendendo forma poco per volta, e di recente ? stata restaurata e riallestita anche l'imponente Aula X. Si tratta di uno dei numerosi ambienti simmetricamente disposti intorno alle sale termali propriamente dette e di cui non ? del tutto chiara la destinazione finale. Attualmente vi sono ricostruiti alcuni importanti monumenti funerari  (la Tomba dei Platorini, la Tomba Dipinta e la Tomba degli Stucchi dalla Necropoli della via Portuense) ed un monumentale mosaico proveniente dalla villa di Nerone ad Anzio; vi trova posto inoltre il celebre gruppo scultoreo di Venere e Marte, assurto alle cronache nazionali per essere stato oggetto di un pesante quanto filologicamente scorretto intervento di restauro.

L'allestimento non prevede ancora alcun percorso cronologico o tematico, e le opere non sono immediatamente riconoscibili per la mancanza di un qualunque tipo di riferimento; tuttavia le ampie dimensioni di questa sala riescono a suggerire, sia pure in minima parte, l'idea della grandiosit? dell'intero complesso.

?

A cura di

My Web Strategy
di Giuseppe Cammarano
Via Fabbrica, Ceraso (SA)
Numero Verde 800 661 513
www.mywebstrategy.it
Servizi Internet - Posizionamento Motori di Ricerca - Web Design - Web Marketing 
P.IVA 05559600654

Sei qui: Home Itinerari Itinerari turistici Lazio Roma - Terme di Diocleziano (Museo Nazionale Romano)

Continuando a navigare accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, vedi Cookies policy.

Accetto i cookies per questo sito.